Cinesi Cosco al 40% in terminal di Vado

I cinesi di Cosco diventano azionisti della piattaforma di Vado Ligure - il terminal contenitori che sarà operativo nel 2018 - al fianco dei danesi di Apm terminals (Gruppo Maersk). L'accordo firmato a Shanghai segna l'ingresso del colosso cinese per la prima volta nella gestione di un porto in Liguria. Cosco acquisisce il 40% della società che gestisce la piattaforma Maersk, mentre la quota di maggioranza, il 50,1% resta ai danesi di Apm terminals, e il restante 9,9% va al porto di Qingdao. Nell'accordo rientra anche il terminal reefer di Vado Ligure, acquistato lo scorso agosto da Apm. Il valore dell'operazione, secondo il Lloyd's List si aggirerebbe attorno ai 7,1 milioni di euro per Cosco e 1,7 per Quingdao. Per Cosco, che ha assunto il controllo del porto del Pireo in Grecia ad inizio 2016, è un ulteriore passo di espansione nel Mediterraneo. Il terminal container di Vado ligure, semiautomatizzato, potrà movimentare 800 mila teu l'anno e accogliere le portacontainer più grandi, da 19/20 mila teu.

ANSA

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Samp TV non si ferma: abbattuto il muro dei 14.000 iscritti su YouTube
    U.C. Sampdoria
  2. Schick brilla ancora: "Mi sento sempre meglio, ora bissiamo con la Lazio"
    U.C. Sampdoria
  3. L'assessore regionale Viale consegna encomi alla polizia locale per il contrasto all'uso scorretto di posteggi per disabili
    Riviera24.it
  4. Il Corpo Forestale sequestra una strada abusiva in un bosco
    Primocanale.it
  5. Calci e pugni al proprio cane, denunciato un trentenne genovese
    Primocanale.it

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Genova

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...